Spazi per brassare in casa

Spazi per brassare in casa

Credo che quasi tutti abbiamo iniziato a produrre birra con i kit già luppolati e in quel caso lo spazio richiesto era davvero limitato, un fornello e un tavolo erano più che sufficienti. Anche l’attrezzatura era molto limitata, quindi diciamo che non c’era problema di spazio. Io dopo solo 4 cotte con i malti già pronti ho provato il metodo E+G, ho dovuto comprare una pentola da 19 litri e poi avevo la stessa attrezzatura di prima, anche in quel caso lo spazio richiesto era contenuto. Come tutte le passioni nel tempo ci sono tre strade, la prima si abbandona, la seconda ci si stabilizza e la terza si fa il salto e si passa all’All Grain come i veri birrifici. Io ho scelto la terza via e la cosa si fa complicata, sia per motivi gestionali con la famiglia (una cotta occupa almeno 5 ore) sia per lo spazio. Ho scelto il metodo classico dei tre tini (si, mi faccio male fino in fondo), per lo sparge ho la pentola in alluminio da 19 litri comprata ai tempi dell’E+G, per il Mash ho una pentola in acciaio inox da 50 litri e per il boil una pentola sempe in accio inox da 30 litri.

Questo impianto mi permettee una produzione di 20/22 litri imbottigliati per cotta. Inutile negare, più spazi si hanno a disposizione più il tutto è facilmente gestibile. Però se si ha la passione si trova sempre una soluzione.
Spesso la soluzione di spazio sta anche nell’organizzazione. Partiamo da dove metto l’attrezzatura, abito in un appartamento di circa 65 metri quadrati con moglie e due figli, piccolo, ma essendo degli anni 60 è più alto rispetto agli appartamenti recenti (2.90 metri di altezza), cosi ho sfruttato l’altezza e nel ripostiglio di casa (circa 1 metro * 2.4) ho creato delle mensole dove metto tutta l’attrezzatura (ovviamente nella parte alta). Nel ripostiglio ci sta anche il frigorifero che uso come camera di fermentazione (acquisto recente). La cucina è di circa 1,4 * 3 metri) davvero piccola ma li devo brassare a tutti i costi.

Mettere i tre tini in cucina è davvero complicato per cui bisogna ingenarsi…

La pentola di boil sta sul fornello anche se l’impianto è elettrico cosi sfrutto la cappa per aspirare i vapori, idem la pentola di sparge, mentre la pentola di Mash ho costruito un apposito carrellino mobile con attaccata la pompa e il quadro elettrico del mio impianto CyBeer.

E’ fondamentale preparare tutto per bene con anticipo rispetto al giorno della cotta. Io preparo la sera prima tutto il materiale e poi indicativamente alle 4:30 del mattino inzio a brassare (cosi moglie e figli dormono e io sono tranquillo) finisco indicativamente alle 10:30 (con pentole pulite), una faticaccia, ma grande soffisfazione. Certo, sogno una casa più grande…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.